Studiare all’estero

Vorresti andare a lavorare in un’azienda internazionale ma ti manca la necessaria esperienza all’estero? Nessun problema...

Box Skating Fotolia 88400516

Con la dichiarazione di Bologna del 1999 e la seguente riforma del sistema universitario, oggi è molto più facile studiare all‘estero.

L’obiettivo del processo di Bologna iniziato nel 1999 era la creazione di uno spazio europeo dell’istruzione superiore (EHEA – European Higher Education Area) per rendere l’istruzione superiore europea più comparabile, compatibile e coerente e facilitare la mobilità degli studenti.
Lo spazio europeo dell’istruzione superiore è stato formalmente creato nel 2010 con 47 paesi partecipanti. Con il nuovo sistema i corsi di studio sono più facili da combinare e da paragonare e la stretta collaborazione dei diversi istituti d’istruzione dà più flessibilità agli studenti.
I vantaggi di uno studio all’estero
Con uno studio all’estero puoi non solo migliorare le tue conoscenze linguistiche ma anche acquisire competenze interculturali. Questo può portare diversi vantaggi nella vita professionale: Sei in grado di partecipare a trattative con team internazionali, adattarti a usanze e abitudini locali e valutare meglio i tuoi partner d’affari.
E in più ovviamente fai un’esperienza di vita importante.
Quali possibilità ci sono?
Se vuoi studiare all’estero hai diverse possibilità.
1. Ti puoi iscrivere direttamente ad un’università o istituto di formazione superiore all’estero. In quanto cittadino dell’Unione Europea, hai il diritto di frequentare l’università in un qualsiasi paese dell’UE alle stesse condizioni degli studenti del luogo. Questo significa che, a prescindere delle altre condizioni d’ingresso, i paesi dell’UE non possono negarti l’accesso all’istruzione o alla formazione a causa della tua nazionalità, non ti possono essere chiesto tasse più elevate e hai diritto alle stesse borse di studio dei cittadini del paese ospitante. Tuttavia, questa parità di trattamento non vale per i prestiti e le borse di sostegno o di mantenimento. I alcuni paesi potrebbe inoltre essere necessario superare un esame di lingua per attestare le tue conoscenze linguistiche.
2. Stai studiando presso un’università italiana e trascorri uno o più semestri all’estero. Generalmente questi soggiorni all’estero sono organizzati dall’international office (IO) dell’università stessa oppure tramite un programma di mobilità studentesca come il programma ERASMUS+ dell’Unione Europea.
3. Puoi iscriverti ad un corso di studio che rilascia un doppio titolo o un titolo congiunto che prevede uno o più semestri all’estero.
Indipendentemente da quale sarà la tua scelta, dovresti già pensare prima alla meta che vuoi raggiungere. I tuoi obiettivi professionali sono un importante criterio di scelta. L’offerta accademica dovrebbe in ogni caso rispecchiare i tuoi interessi e obiettivi.

Cosa devo considerare?


Dovresti pianificare il tuo soggiorno all’estero con cura. La cosa migliore è se paragoni diverse possibilità per scegliere l’offerta giusta per te. Chiedi informazioni alle tue università preferite, leggi di esperienze altrui, contatta altri studenti della facoltà dove vorresti andare e se hai la possibilità vai a visitare l’università per poter valutare al meglio.
Di seguito alcuni punti che devi considerare in ogni caso:
1. Ci sono delle scadenze per l’iscrizione o per la presentazione della domanda d’iscrizione?
2. Il mio diploma scolastico mi permette di studiare presso questo istituto d’istruzione?
3. Quali sono le condizioni d’ammissione? Mi serve un certificato di lingua o c’è una prova d’accesso da superare?
4. Ci sono delle tasse universitarie da pagare? Se si, a quanto ammontano?
5. Come posso finanziare il mio studio?
6. A quanto ammontano i costi per il mio sostentamento all’estero?
7. Come posso trovare un alloggio e quanto sarà difficile trovarlo?
8. Il diploma straniero è riconosciuto in Italia? Come sono le possibilità sul mercato lavorativo attuale?
9. Quali disposizioni d’entrata e soggiorno devo considerare? Mi serve un visto o un permesso di soggiorno o di lavoro?
10. Quali assicurazioni devo avere?
Renditi conto del lavoro che ci vuole e informati in anticipo su date e scadenze. Per tutto il resto la cosa migliore è di contattare direttamente l’istituto di formazione o l’università nella quale vuoi studiare.
Cosa faccio se mi ammalo all’estero?
Dovresti sempre essere coperto da un’assicurazione medica. La Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) in vigore dal 2004 è valida in tutti i 28 paesi dell’Unione Europea, in Islanda, in Liechtenstein, in Norvegia e in Svizzera, e dà diritto a ricevere cure mediche alle stesse condizioni degli assistiti del paese in cui ci si trova. Le prestazioni sono gratuite, salvo il pagamento di un eventuale ticket o di altre partecipazioni alle spese che sono a tuo carico e non rimborsabili. Nel caso ti chiedessero di pagare le prestazioni, conserva le ricevute e l’eventuale documentazione sanitaria per poter chiedere al tuo rientro in Italia un rimborso alla tua ASL di appartenenza.
La TEAM non copre l’assistenza sanitaria privata, né costi come quelli del volo di ritorno al proprio paese. Se il soggiorno all’estero supera i 30 giorni, devi comunque comunicarlo alla tua ASL per la sospensione del medico di famiglia.
Nel momento in cui trovi lavoro, dovrai iscriverti presso una cassa malattia dello stato estero che ti rilascerà una nuova TEAM.
La TEAM non copre l’assistenza sanitaria in paesi fuori dall’UE.
In ogni caso dovresti informarti prima di partire per non rischiare di rimanere senza copertura sanitaria ed eventualmente considerare un’assicurazione di viaggio privata.
Avventura Estero
Un soggiorno all’estero è sempre un punto di vantaggio nel curriculum. Con uno studio all’estero puoi allargare i tuoi orizzonti e conoscere nuovi paesi e culture diverse. In più puoi imparare importanti conoscenze chiavi, comprensione interculturale e migliorare le tue conoscenze linguistiche.
Indipendentemente dal paese in cui decidi di andare, uno studio all’estero è una grande sfida, ma ne vale sempre la pena!

Die ISIC Prepaid MasterCard® Dienste werden von TuxedoMoneyPlus zur Verfügung gestellt. MasterCard® ist ein eingetragenes Warenzeichen von MasterCard International Incorporated. Kartenherausgeber ist die Wirecard Card Solutions Ltd („WDCS“), die Lizenznehmer von MasterCard International Inc. sind. Die WDCS ist von der Financial Conduct Authority zugelassen und unterliegt deren Aufsicht als Anbieter von e-Geld (Registernummer 900051).

Ritorna alla panoramica
Artikel teilen
Topic:
IT Topic 1
Tags:
Studiare all’estero
Source:
www.isic.de/de/verguenstigungen/sport-bild

Altri articoli sul tema IT Topic 1

  • New york times square terabass12

    New York, New York

    Organizza il tuo prossimo viaggio a New York e scopri tutte le agevolazioni ISIC!


Un week end a Berlino

Collegati con noi su Facebook